Translate

domenica 22 gennaio 2017

MIA LUNA (promo)



si addormenta così tutto l'amore che non accade
mentre un pallido raggio di neve
scosta di poco i drappi della malinconia
(MGV)



tratta dalla silloge MIA LUNA
Prefazione di Aldo Colonnello
Copertina di Carlo Cordua

LA NEVE CHE NON CALPESTI




LA NEVE CHE NON CALPESTI


" Melancholic Motives Of Spring " photo by NataliaDrepina



Tutto quello che di te -rimane
sono le stelle
che ancora non ho acceso
e l’odore dell’inverno
che ancora non respiro

Qualche canzone degli Stadio
e l’amore pungente sulle guance
Quel nido senza voli
che solo il tuo silenzio
riempie di altre attese
piovendole
sul volto delle cose

Sui fili della notte
e sulle viole ancora chiuse
Nell’ombra incerta dell’estate
che tutte le rose -come uno stormo
di neve, acquieta.



maria grazia vai
17gennaioduemila17 

martedì 6 dicembre 2016

LABBRA DI PIUME


 




« Morivi mille volte più di quanto puoi aver vissuto.
Ogni ora di ogni giorno.
Ogni spina, ogni chiodo nel legno.
Colpevole d’averlo amato.
Ora -seppur viva- sei spenta.
Sei una rosa rossa di sangue, nel buio di un muro senza nome »
 
Le braccia ancora accese
cingono i fianchi scarlatti del caos.
L’azzurro cinguettio del fiato
ristagna sui quaderni dell’amore,
tra nidi pungenti e lenzuola
-sollevate come gambe al cielo-
 
Quel cielo crocefisso
che pregavi di nascosto
tra le ciglia e le mimose
sul tuo letto di sposa
 
Ora -seppur livida- sei bianca.
Regina inghirlandata di singhiozzi
trascini le parole sulla tua bocca di piume
Sei una rosa rossa di sangue
nei riccioli di un nastro.
Nel vento. Senza nome.
 
Sei pioggia tranquilla, sulle tegole
e le viole
  
 
Maria Grazia Vai
ottobreduemila16
 

lirica pubblicata nel volume artistico

“ Il Fascino dell’ARTE “
ispirata dall’opera
“ Senza Titolo”
 (2013, Terre ed acrilici a spatola su tela cm 70x70)
del Maestro MARIO SALVO

 


domenica 27 novembre 2016

La couleur d'un poème 2° edizione


 

promuove e organizza la
2° edizione del Premio Nazionale d'Arte per Poesia, Vernacolo, Haiku e Pittura


“La couleur d'un poème“

Iniziativa a sostegno di

“ Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus  "
 
 
Sede della premiazione
Casa Museo Spazio Tadini di Milano

L’evento culturale nasce con l’intento di promuovere la poesia italiana contemporanea in lingua e in vernacolo, divulgare la bellezza della natura e dell’universo in 17 sillabe, quella che gli antichi maestri giapponesi chiamarono haiku, nonché l’estro creativo espresso attraverso la pittura. Anche per questa edizione il tutto ha un nobile fine, ovvero quello di destinare parte dei proventi dell’iniziativa alla Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus per l'Ospedale Saint Damien, il più grande pediatrico dei Caraibi e centro di riferimento per tutta l’isola, voluto da Padre Rick come esempio di struttura sanitaria da primo mondo, reso possibile in un paese del quarto mondo come Haiti. Realizzato su progetto tecnico italiano e grazie al determinante contributo della Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus, nel 2006, ha preso il posto del vecchio Ospedale Saint Damien a Petionville, che era operativo dal 1988. Obiettivi: Assistere gratuitamente i bambini che non possono trovare salvezza per alcune patologie in nessun altro luogo con una struttura all’avanguardia in termini di attrezzature, staff e servizi.

La cerimonia di premiazione si terrà il 23 settembre 2017 presso la Casa Museo Spazio Tadini di Milano, un luogo dove le arti si fondono, dove la Vita è una tela che ci disegna prima ancora che i nostri passi conoscano la luce. Quando questo accade, lei ci passa i colori, lasciandoci tra le mani del tempo il compito di continuare a riempire ciò che “oggi” è bianco e che “domani” lo sarà di nuovo. E quello che ci rende speciali è il coraggio di desiderare ogni giorno una nuova tinta, e raccontarla…


1) Il concorso è articolato in 5 sezioni:

Sez. A - Poesia tema libero
 
Sez. B - Poesia a tema ispirata all’opera di Emilio Tadini: la “Camera da letto”
 


Sez. C - Haiku

Sez. D - Pittura

 Sez. E - Vernacolo “Memorial Antonio Regondi”

Emilio Tadini, la “Camera da letto”



 
2) Invio delle opere:

Gli elaborati dovranno essere inviati per e-mail all’ indirizzo immagineart@libero.it allegando la copia del versamento della quota di partecipazione con le seguenti modalità:

Sezione A - B - C - E) poesia, haiku, vernacolo
Le opere sia edite che inedite dovranno essere allegate in formato word (no pdf, no jpeg) completo dei dati dell’autore (nome, cognome, indirizzo, tel, mail e riportare la seguente dichiarazione “Dichiaro che le opere sono frutto del mio personale ingegno e Autorizzo l’uso dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 D.L. 196/2003 “)

Sezione D) pittura
Si richiede solo l’invio dell’immagine fotografica delle opere in formato fotografico (jpeg) ad alta risoluzione accompagnate da una breve descrizione: titolo, dimensioni e tecnica utilizzata

3) Si partecipa con un massimo di:
sezione  A) 5 poesie senza limiti di lunghezza a tema libero

sezione  B) 5 poesie senza limiti di lunghezza ispirate dall’opera “La camera da letto” di Emilio Tadini (pittore, scrittore, saggista e poeta)

sezione  C) 10 haiku

sezione  D) 5 opere

sezione  E) 3 poesie senza limiti di lunghezza con la relativa traduzione

4) Quota di partecipazione: è possibile partecipare contemporaneamente a più sezioni; per ogni  sezione  è  richiesto  il  pagamento  di € 10,00  da versare con bonifico bancario IBAN:  IT15P0760105138275548375551 - POSTE ITALIANE intestato a Dr. Massimiliano Vai. Causale: Premio Nazionale d'Arte (nome cognome del partecipante, sezione)  e inviare copia del bonifico unitamente agli elaborati. Il alternativa è possibile effettuare una ricarica con poste pay (in questo caso richiedere gli estremi via mail)

5) Scadenza invio delle immagini delle opere e degli elaborati: entro le ore 24,00 del 31/03/2017

6) Non verranno accettate opere che presentino elementi razzisti, denigratori, pornografici, blasfemi o d’incitamento all’odio, alla violenza e alla discriminazione di ciascun tipo.

7) La Commissione di Giuria è composta da esponenti del panorama letterario artistico nazionale:

Sezione letteraria
Gianluca Regondi: poeta, scrittore, fotografo
Nunzio Buono: poeta, recensore
Giuseppe Guidolin: poeta
Lia Grassi: poetessa, haijin
Eufemia Griffo: poetessa, haijin
Davide Benincasa: scrittore, poeta, haijin
 
Sezione pittura
Alessandro Merlo: pittore

 

8) Premi

Sez. A - Poesia tema libero

1° classificato: targa e pubblicazione gratuita di una silloge poetica di 60 liriche. L'autore avrà diritto a 50 libri in omaggio. La copertina del libro verrà realizzata con un’immagine del pittore Alessandro Merlo
dal 2° al 3° classificato: targa
dal 4° al 10° classificato: menzioni all’Onore e al Merito

Sez. B - Poesia a tema ispirata all’opera di Emilio Tadini, La camera da letto 

1° classificato: targa con riproduzione dell’opera “La camera da letto” su gentile concessione degli eredi.
dal 2° al 3° classificato: targa
dal 4° al 10° classificato: menzioni all’Onore e al Merito

Sez. C - Haiku

1° classificato: il migliore haiku in assoluto verrà inciso su targa personalizzata.
dal 2° al 3° classificato: targa
dal 4° al 10° classificato: menzioni all’Onore e al Merito

Sez. D - Pittura

1° classificato: targa; inoltre l’immagine vincitrice assoluta del concorso verrà pubblicata sulla copertina dell’antologia artistico-poetica che raccoglierà le più belle opere del concorso
dal 2° al 3° classificato: targa
dal 4° al 10° classificato: menzioni all’Onore e al Merito

Sez. E  - Vernacolo “Memorial Antonio Regondi”

1° classificato: targa e assegno di euro 100,00 offerto dalla famiglia Regondi
dal 2° al 3° classificato: targa
dal 4° al 10° classificato menzioni all’Onore e al Merito

9) Le migliori opere poetiche unitamente alle 10 immagini pittoriche finaliste saranno pubblicate a colori nel volume artistico "La couleur d'un poème" che sarà ampiamente pubblicizzato e distribuito. L'antologia che dovrà essere prenotata con pagamento anticipato di € 10,00 verrà presentata e consegnata durante la cerimonia di premiazione. Il 50% del ricavato delle vendite dell’antologia verrà destinato alla “Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus” a favore dell’Ospedale Pediatrico N.P.H. Saint Damien in Haiti

10) La cerimonia di premiazione si terrà il 23 settembre 2017, presso lo SPAZIO TADINI di Milano. In questa sede saranno visibili in videoproiezione tutte le opere pittoriche pervenute in concorso e si svolgerà la premiazione.

11) Tutti i partecipanti sono invitati alla cerimonia di premiazione. In caso di impossibilità, i premi e le antologie potranno essere spediti, addebitando le spese di spedizione. I premi in denaro non verranno spediti.
12) La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutti gli articoli che compongono il bando.

 
Promotrice, organizzatrice e presidente del Premio
Maria Grazia Vai, ImmagineArte
 
info e contatti:  immagineart@libero.it  

Milano, 5 novembre 2016




martedì 1 novembre 2016

DOVE CADONO I MATTINI

 

DOVE CADONO I MATTINI
( e le rose di Novembre)

 

Che non fiorisce la spiga nel marmo
così non geme la parola dal tuo labbro
Eppure altissima stai nella radice
e mi profumi d’inchiostro l’universo
 
Di quel bianco dolore
che sparge come stelle
la cenere al vento
 
Così, sibila la voce di novembre
quando le rose si staccano dai rami
e cedono al silenzio
che il mattino brucia e consuma
Come se il cielo mai ci avesse respirato
e nessuno mai potesse partorirci
 
Così scrive, senza dire. Senza parlare
Nell’invisibile centro del cuore
 
Nel tronco della betulla
nei palmi dell’inverno
che silenzia le strade
e il mio cortile.
 
E per un attimo
le pietre, i muri e i fossi, tutto finalmente
-del tuo nome,
finalmente parla-

 

Maria Grazia Vai
31ottobreduemila16





martedì 25 ottobre 2016

FOTOPOESIS

poesie tratte dalla silloge

MIA LUNA
 
Maria  Grazia Vai
 


 

 



 

LIBRO IN PRESENTAZIONE
 
 
 
 
 
ISBN 978-88-88539-98-0
EDIZIONI ACCADEMIA BARBANERA
 
 


domenica 9 ottobre 2016

NEL VOLO

 

NEL VOLO
 

photo by NataliaDrepina
 
 

Ti porto ad ascoltare il vento
Ti porto dove il merlo canta lieve
tra le stanze e le parole che nessuno ha camminato
 
Lasciamolo qui - l’inverno, amore
che possa sanguinare tutte quante le sue nubi
E di neve ricoprirle
 
possa ora il suo silenzio
risvegliare quest’insonnia e consumarci lentamente
come solo le candele o le carezze sanno fare
 
e ricomporci tra le piume e le pagliuzze del suo nido
 
a due passi dal sentire,
nel vibrato di un violino
che c’incorda -e invola, stretti stretti alle sue note.
 

 
 
Maria Grazia Vai
9ottobreduemila16
 

sulle note di Roberto Cacciapaglia “ Figlia del Cielo “



lunedì 3 ottobre 2016

sabato 1 ottobre 2016

videopoesie

 

AMO DI TE -LE ROSE, E LE MIE SPINE…

Videopoesia
 

 
 
Maria Grazia Vai
primo giorno di ottobre duemila16
 

AMO DI TE -LE ROSE, E LE MIE SPINE…

 
 
 



AMO DI TE -LE ROSE, E LE MIE SPINE…

 
T’avrei amata
tutti i giorni
pure fossi ortica e sale
E ogni giorno ti ho cercata
e ogni istante -io ti amo
dentro i giorni
che nessuno
più raccoglie
 
tra le spighe vuote e il temporale
 
tra le pietre
messe ad essiccare
-come fosse camomilla
fuori
da ogni mia finestra
 
Come adesso
che novembre appare
e generoso
fiora le tue gemme 
 
Qui, come fosse primavera
 
delicato
incandescente
filo d’erba
tra le rughe del mattino
che non teme
il gelo
- ti ritrovo -
e d’amore e spine,
io ti amo.

 

 
Maria Grazia Vai
primo giorno di ottobre duemila16